L'era dell'imprenditore non intenzionale Un'intervista con Kevin Reeth di Outright.com (parte 3)

  • Michael Waters
  • 0
  • 1899
  • 254

Questa è la terza e ultima puntata della mia intervista con Kevin Reeth di Outright.com (vedi parte 1 e parte 2). In questa parte dell'intervista, parlo con Kevin della nuova organizzazione che ha contribuito a creare, Unintentional Entrepreneur, che sta attualmente organizzando eventi in tutto il paese per aiutare a fornire ai nuovi arrivati ​​nel mondo dell'imprenditoria gli strumenti e le competenze di cui hanno bisogno per iniziare e costruire un business di successo.

Dustin Wax (DW): da dove nasce l'idea di Unintentional Entrepreneur?

Kevin Reeth (KR):

Stavamo facendo una promozione con Newtwork Solutions, dando via siti web gratuiti per le imprese, e abbiamo pensato che ci dev'essere più di quello che possiamo fare rispetto alla semplice promozione di questa promozione. Potrebbe fornire aiuto e guida da soli, ma anche collegare persone con altri imprenditori. Pubblicità

Leggi Successivo

10 piccole modifiche per far sentire la tua casa come una casa
Cosa rende felici le persone? 20 segreti delle persone "sempre felici"
Come affinare le tue abilità trasferibili per un interruttore di carriera rapido
Scorri verso il basso per continuare a leggere l'articolo

Abbiamo imparato davvero molto guardando ciò che ha fatto Chris Hutchins al Laid-Off Camp. Mi trovavo al primo Campo Laid-Off ed era qualcosa che cresceva organicamente e andava a livello nazionale. Chris ha organizzato molti di quelli iniziali e poi hanno iniziato a spuntare e altre persone che erano appassionate di questo lo hanno raccolto e l'hanno eseguito.

DW: Che tipo di supporto esiste già per gli imprenditori principianti?

KR: C'è un sacco di supporto ma è dappertutto. Puoi iniziare con gli uffici Small Business Administration e SCORE in tutto il paese. Anche i Meetup sono diventati una forma di supporto molto interessante per queste persone, dove hanno fatto un buon lavoro di coinvolgere le persone in determinate discipline. E ci sono i gruppi di networking più vecchi e formali: associazioni professionali, cose del genere.

Ma molto, davvero bene supporto, tende ad essere più piccolo e più organico. Lo vediamo molto con i nostri clienti che vendono su Etsy e eBay. Hanno comunità molto attive in cui le persone condividono storie su ciò che stanno cercando di fare. A loro piace stare insieme e condividono la conoscenza, e non sono solo i consigli pratici e trucchi, ma è anche la motivazione e l'ispirazione e ciò che li fa andare avanti - la connessione emotiva che è importante anche.

DW: Cosa pensi manchi da queste fonti di supporto esistenti? Qual è il tuo ruolo qui?

KR: Con Unintentional Entrepreneur, l'obiettivo è davvero su quelle persone che potrebbero trovarsi in questa posizione, ma non sono abbastanza preparati. C'è una componente educativa piuttosto significativa, solo in termini di cosa significhi essere un lavoratore autonomo. Solo il fatto che ora devi pagare sia la sicurezza sociale che Medicare è uno di quelli “Mi stai prendendo in giro” momenti. Pubblicità

Volevamo davvero essere in grado di portare avanti queste discussioni di base e di presentare persone ad altre persone che forse sono un paio di mesi più avanti di loro. Se sei un imprenditore nuovo di zecca, non vuoi necessariamente ricevere consigli da qualcuno che ha già fatto 10 milioni di dollari, perché probabilmente non ricordano com'era quando cerchi di ottenere quel primo o un secondo cliente . Vuoi parlare con qualcuno che è qualche mese prima di te, che ha capito un po 'di cose. Questa è veramente la carta di questa iniziativa: prendi quelle persone che non sono del tutto preparate e aiutali a prepararsi un po 'di più.

DW: So che stai ancora provando ciò che stai facendo, ma qual è l'obiettivo a breve termine? Speri di creare gruppi di utenti locali o hai intenzione di costruirlo attorno ad eventi speciali o cosa?

KR: L'obiettivo immediato è solo quello di generare consapevolezza su questo. Non abbiamo un gioco finale molto chiaro per questo. Se dovessi dire quello che penso sarebbe un fantastico obiettivo finale, sarebbe se questi eventi generassero gruppi di persone impegnate o gruppi multipli che costruiscono le proprie reti. Ma onestamente, la cosa migliore che potrebbe venire da questo è un gruppo di persone che si sentono in grado di andare avanti e fare da soli e iniziare a generare attività di successo. E iniziare a interagire tra di loro.

DW: hai appena avuto il tuo primo evento [alla fine di luglio; ce ne sono stati di più da allora]. Come è andata??

KR: È andato benissimo! C'era una buona combinazione di persone che stanno valutando, dovrei farlo, non dovrei, dovrei continuare a cercare un lavoro? E c'erano alcune persone che avevano l'idea che volevano fare il salto e si chiedevano se ora poteva essere il momento giusto. Abbiamo avuto una buona partecipazione, abbiamo avuto grande energia dal gruppo, una buona sezione trasversale, e abbiamo anche imparato molto su ciò che le persone stanno cercando.

Poiché questo è stato il nostro primo evento, lo abbiamo utilizzato come cassa di risonanza per aiutare a capire cosa cercano le persone, come possiamo migliorare questo, che tipo di risorse? Quindi siamo all'inizio di quelle conversazioni. Ma il fatto che stiamo avendo conversazioni e persone coinvolgenti è molto incoraggiante. Pubblicità

DW: Parlami dell'evento, che cosa era esattamente? Cosa fai?

KR: C'era gente che entrava, facevamo mezz'ora di meet-and-greet, mangiavamo pizza e soda e birre e socializzavamo e condividevamo storie. Poi abbiamo avuto tre oratori. In realtà ho dato il via a quello iniziale, che era fondamentalmente “Prendiamo le cose meno sexy, ecco tutte le cose che devi fare secondo l'IRS se sei un lavoratore autonomo.” Ho dato praticamente una panoramica di tutte le informazioni sulla conformità, di tutte le attività di tracciamento e reporting e contabilità e di tasse e suggerimenti fiscali e di cose a cui pensare, e poi ci siamo spostati in più attività aziendali.

La seconda presentazione riguardava l'uscire e il business: costruire un marchio personale, far sapere alle persone cosa si sta tentando di fare, ottenere online e ottenere una presenza. E poi l'abbiamo conclusa con Lorna Li che ha parlato in modo più specifico del marketing online: come utilizzare la tecnologia per aumentare i lead, come sfruttare Internet per massimizzare il tuo impatto da una prospettiva di vendite in entrata e lead generation.

Sono andati abbastanza bene, ma abbiamo avuto un buon riscontro da parte della gente in termini di altri posti in cui potrebbe essere utile un po 'di aiuto e quindi lo modificheremo.

DW: Una cosa che mi interessa in generale è come a un livello nel mondo degli affari, tutto ruota intorno alla competizione, ma a livello personale c'è questo tipo di cooperazione, una sorta di “condivisione-ness”. Vedete queste grandi aziende in una competizione spietata ma in una stanza ci sono un sacco di blogger o un gruppo di sviluppatori, e tutti vogliono solo aiutarsi a vicenda. È un po 'affascinante.

KR: È assolutamente vero, specialmente per i proprietari di piccole imprese. Perché pochissimi di loro effettivamente competono direttamente. Amano imparare semplicemente gli uni dagli altri e cercare di aiutarsi l'un l'altro, e cercano consiglio dagli altri, e così che la natura organica e basata sulla comunità vince. Ad esempio, siamo nel centro di Campbell, e qui vedi i mercanti locali, in strada, a parlarsi e a scambiarsi storie. C'è questo grande senso di cameratismo: sanno che sono in questo insieme, condividono obiettivi e sfide simili e quindi condividono e imparano gli uni dagli altri. Pubblicità

Anche con Unintentional Entrepreneur c'è quasi un po 'di ometto contro le grandi imprese americane, soprattutto se hai appena lasciato l'America aziendale. Essere là fuori con altri lavoratori autonomi è potere! Ed è anche un sostituto per la tua interazione sociale, perché può essere solo - non hai i tuoi compagni di ufficio, non hai il grande equipaggio di persone su cui puoi contare. Sei là fuori ed è più o meno te e forse un paio di altre persone con cui interagisci, alcuni clienti e venditori, quindi c'è anche quell'elemento sociale in questo.

DW: Come farai a sapere se Undentional Entrepreneur ha successo? Qual è il tuo caso migliore??

KR: Per noi il grande risultato finale è che le persone che vengono a questi eventi scoprono che possono avere successo, che se sono bravi e lo amano e se ne tengono, non dovranno mai fare affidamento su qualcun altro per ridargli un lavoro!

La prima serie di eventi di Unintentional Entrepreneur sembra essere finita, ma Kevin mi ha detto che stanno già pianificando una nuova serie di eventi, quindi rimanete sintonizzati per un evento vicino a voi - o contattate la gente di Unintentional Entrepreneur e consultate l'organizzazione di un evento in la tua comunità! Assicuratevi, inoltre, di unirvi al gruppo LinkedIn Unintentional Entrepreneur per essere sempre aggiornati sulle ultime novità.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Aiuto, consigli e raccomandazioni che possono migliorare tutti gli aspetti della tua vita.
Un'enorme fonte di conoscenze pratiche su come migliorare la salute, trovare la felicità, migliorare le prestazioni di una persona, risolvere problemi nella sua vita personale e molto altro.