Felicità La Cosa che tutti cerchiamo, ma che non capisco mai veramente

  • Ronald Chapman
  • 0
  • 5193
  • 969

Come esseri emotivi, a volte può essere difficile definire con precisione un sentimento. Così tanto si può perdere nella traduzione e lascia qualcosa a desiderare. Forse è una parte della ragione per cui così tante persone hanno difficoltà a raggiungere la felicità. A volte sembra così sfuggente e complesso. Voglio dire, qual è la vera felicità? Sei veramente felice solo se provi quell'emozione, e solo quella?

La definizione di felicità da parte di diversi filosofi condivide la stessa teoria.

Ci sono molte ideologie con le loro filosofie su come raggiungere la felicità. Ad esempio, i buddisti credono che la felicità possa essere raggiunta solo quando hai rifiutato ogni bisogno di beni materiali, raggiungendo quello che chiamano il Nirvana.[1] I taoisti ottengono la felicità vivendo vite semplici e senza complicazioni; apprezzando ciò che è e accettando ciò che non lo è.[2]

Ciò che queste due teorie hanno in comune è il rifiuto della brama. Non puoi essere veramente felice quando ti concentri su ciò che non hai.

Ma ciò che crediamo sia vero riguardo alla felicità ci ha impedito di perseguire la vera felicità.

Mito 1: la felicità è uno stato costante.

Se pensi di dover essere felice 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per essere una persona felice, questo semplicemente non è vero. Tutti si stressano, tutti si arrabbiano. Siamo capaci di una serie di emozioni per una ragione, per sentirle. Per essere un individuo felice, devi sapere come tornare indietro e non permettere alle altre emozioni di consumarti. Prendi l'approccio taoista qui: apprezzare ciò che è e accettare ciò che non lo è.

Mito 2: il denaro può comprare la felicità. Pubblicità

Prima di avere di nuovo tutta la predica, ammetto che sono colpevole di terapia da negozio. Ottenere qualcosa di nuovo ed eccitante e appagante per il momento può essere quasi euforico. Soprattutto quando si tratta di qualcosa su cui hai lavorato, che hai lavorato e che finalmente puoi fare quell'acquisto e farlo tuo. Ma più probabile che no, quel nuovo oggetto eccitante diventerà una cosa vecchia e dimenticata del passato. Come un livello temporaneo, cesserà di soddisfarti. Qui ti chiederò di seguire l'approccio buddhista: non fare affidamento su oggetti materiali per portarti felicità.

Mito 3: Destinazione: felicità.

“Sarò felice quando___”, “Le cose andranno meglio quando”, questo suona come te? La felicità non è la destinazione. Un nuovo posto, un nuovo lavoro, un nuovo hobby non altereranno completamente la tua vita, riempiendo la tua anima di arcobaleni e sole. Voglio dire, certamente può aiutarti, e cambiare le circostanze è il primo passo verso il raggiungimento della felicità. Come una volta era stato così eloquentemente affermato da Jon Kabat-Zinn, scrittore e filosofo, “Ovunque tu vada, eccoti.” La felicità è dentro te stesso. Cambiare le circostanze non è sufficiente, devi anche cambiare te stesso.

Successo e felicità non hanno bisogno di essere nemici.

Per alcuni, la felicità è una fantasia idealistica; un ostacolo difficile per una vita di successo. Bene, hey ora, qual è il successo? Quando ti senti veramente di successo? Il successo non potrebbe essere definito come raggiungere lo stile di vita desiderato e quindi raggiungere la felicità? Per alcuni sì, per altri è un clamoroso no.

Molti magnati del business hanno messo la felicità sul rovescio della medaglia, sacrificando tutto ciò che dà significato alla loro vita per far crescere il loro business, il loro impero e, soprattutto, il loro conto in banca. Il bisogno di riuscire monopolizza ogni altro aspetto della vita con la forza schiacciante dell'anima, lasciando poco spazio a lussi come gioia e beatitudine.

Anche se questo non è il caso per tutti i maniaci del lavoro. Per loro, lavorare all'infinito, costruire il loro sogno e far crescere il loro valore netto è esattamente ciò che dà significato alla loro vita. La chiave è trovare un equilibrio e imparare a dare la priorità alle piccole cose che fanno cantare il loro cuore e includerle nella loro routine quotidiana. Pubblicità

Inizia con il tuo più piccolo cambiamento di stile di vita e dai la priorità alla felicità.

Sì, è tutto ciò che devi fare!

C'è una nuova tendenza nel mondo del lavoro, dove i millennial stanno principalmente cercando modi per perseguire le loro passioni e costruendo i loro imperi coltivando i loro interessi. Molti baby boomer deridono questo stile di vita, principalmente per il risentimento per non avere le stesse opportunità; o il coraggio di farlo.

Leggi Successivo

10 piccole modifiche per far sentire la tua casa come una casa
Come affinare le tue abilità trasferibili per un interruttore di carriera rapido
Come rendere possibile tornare a scuola a 30 anni (e significativo)
Scorri verso il basso per continuare a leggere l'articolo

Alcune persone, in particolare me stesso, non possono arrancare per la vita senza fare ciò che è previsto per soddisfare i miei obblighi. Cosa è previsto? Accettate la vostra vita per il monotono trasportatore di: commesso odioso, lavoro in un lavoro che odiate, pagate la casa nella città che volete lasciare, fantasticate sulla vita che desiderate, piangete a dormire, svegliatevi, ripetete. Forse sono un po 'drammatico ma troppe persone hanno accettato questo modo di vivere, e ti dirò cosa, non sono felici.

Stanno lasciando fuori un ingrediente molto importante, loro stessi. Hanno lasciato che la luce morisse nella loro anima, hanno dimenticato le loro passioni. Hanno lasciato andare quegli elementi importanti della vita che li fanno pensare “QUESTA è la ragione per cui sono vivo!” Quando molto semplicemente, se includevano un piccolo rituale quotidiano o anche settimanale, lasciando da parte il tempo per ciò che li interessa, possono trovare quell'oasi di contentezza e felicità che è scomparsa.

Questo è dove le cose possono diventare difficili. Perché perseguire la felicità può essere estenuante quando ci si avvicina troppo forte.[3] Le persone tendono a travolgersi prendendo un sacco di nuovi hobby, o lanciando un progetto parallelo per il business dei sogni che hanno sempre desiderato. Di solito prendono tutte queste attività contemporaneamente e alla fine si bruciano. Questo li lascia sconfitti, sentendosi come se la felicità fosse come si dice, semplicemente non nelle carte.

Integrare la felicità e, in ultima analisi, dare la priorità a questo è un po 'come una dieta. Se ti assumi troppo in una volta, sei destinato a schiantarti e arrenderti. La chiave sono i piccoli cambiamenti nello stile di vita che alla fine diventano parte della tua routine quotidiana. Pubblicità

Ora è il momento di iniziare a dare priorità alla tua felicità, ed ecco come.

Crea una lista

Scrivi tutto ciò che nella tua vita non ti soddisfa. Piega un foglio di carta al centro e su un lato etichettalo: “Che cosa ha bisogno di cambiare.” Forse è una cattiva abitudine che non riesci a calciare, il fatto che ti senti annoiato, stanco, dolorante, non ti senti attraente, o ti senti come se la tua vita non avesse alcuna passione o significato. Basta scrivere tutto e tirarlo fuori. Ora dall'altra parte del foglio, voglio che tu lo etichetti come, “soluzioni.” Elenca le soluzioni 3 per ogni problema, anche se sono un po 'estenuanti. L'idea qui è che stai cercando risposte invece di ignorare il problema. Se non riesci a pensare a tre soluzioni va benissimo. Finché riesci a inventarne almeno uno stai facendo progressi.

Ad esempio: diciamo che vorresti avere più amici o il coraggio di parlare alle persone. Tre possibili soluzioni potrebbero essere:

1. Saluta e inizia una conversazione con uno sconosciuto 2 volte a settimana.

2. Unisciti a un gruppo o a una classe, circondandoti di persone con la stessa mentalità con interessi simili.

3. Chiedi a qualcuno che pensi sia bello in una data di amicizia. Invitali a quel corso a cui ti sei appena iscritto. È probabile che ti accompagnino nell'offerta, e ora hai una nuova conoscenza e un possibile amico con cui aggrapparti. Pubblicità

designato “Me” Tempo

Metti da parte il tempo per te almeno 20 minuti al giorno, sia prima o dopo il lavoro, o forse nel fine settimana. Prendi questo tempo per fare un bagno, meditare, fare una passeggiata, raccogliere un nuovo hobby come acquerello o lavoro a maglia.

So che sei occupato, lo siamo tutti. Ma le persone impegnate sono le migliori a dedicare tempo alle loro priorità principali e tu dovresti sempre essere il numero uno. Datevi la possibilità di rifornirsi e ricaricare. Altrimenti ti stai solo versando da una tazza vuota, e ti farà asciugare.

Volontario / Partecipa

Raggiungi in profondità e pensa a un problema che ti riguarda. Diritti delle donne, attivismo alimentare, attivismo animale, preservazione della natura, senzatetto, ecc. Qualunque cosa sia, c'è un gruppo in lotta per il progresso della causa e hanno bisogno del tuo aiuto.

Contattali, guarda cosa puoi fare. Potrebbe essere qualcosa di così piccolo come distribuire volantini o uscire e dare frutti agli indigenti.

Diventerete pieni di un nuovo senso dello scopo e della consapevolezza che avete fatto qualcosa per aiutare. Ora fai parte della soluzione e sei fantastico!

Riferimento

[1] ^ Buddhanet: guida buddista di base
[2] ^ Tao personale: Taoismo 101: Introduzione al Tao
[3] ^ Lahnna I. Catalino: prioritizzazione della positività: un approccio efficace alla ricerca della felicità?



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Aiuto, consigli e raccomandazioni che possono migliorare tutti gli aspetti della tua vita.
Un'enorme fonte di conoscenze pratiche su come migliorare la salute, trovare la felicità, migliorare le prestazioni di una persona, risolvere problemi nella sua vita personale e molto altro.