Avviso di inquinamento delle informazioni! Vivere con Smog di dati

  • David Thornton
  • 0
  • 3560
  • 49

Siamo una nazione inondata dallo smog dei dati. Questo non è solo un sovraccarico di informazioni - non è solo che ci sono troppe informazioni là fuori che una persona può comprendere adeguatamente, è che ci sono troppi dati là fuori anche per rendere chiare le informazioni, figuriamoci per valutare e agire su quelle informazioni . Pubblicità

Quel che è peggio è che a differenza del normale smog, che è il sottoprodotto involontario del nostro bisogno di bruciare le cose per fornire energia, gran parte dello smog dei dati è intenzionale. Non lo siamo ipotetico essere in grado di vedere chiaramente! Tra pubblicità perniciosa, dichiarazioni ideologiche e presumibilmente divertente “prodotti di infotainment”, siamo bombardati da dati esplicitamente destinati a offuscare i sensi e ci distraggono dal pensiero chiaro su questioni importanti.

Questa non è una teoria della cospirazione - è direttamente uscita dal Marketing 101! Razionale, considerando che gli attori fanno consumatori schifosi; la deliberazione e la valutazione prudente riducono il processo democratico; l'analisi critica rende il potente sguardo sciocco. Il marketing non vuole nulla di tutto ciò! No, è molto meglio impegnare gli impulsi, nutrire le emozioni primordiali di paura e desiderio, entrare e uscire in un batter d'occhio. Pubblicità

Ecco un paio di esempi:

Regola dei genitori stupidi (non)!

Guarda un programma TV per bambini di recente? Guarda alcuni? Potresti aver notato una tendenza - genitori stupidi. Uncool, sfortunato, goffo, pazzo, fuori di testa muto i genitori. Ricorda i genitori di un tempo? I Brady, i Cleavers, persino i genitori Wah-Wah-Wahing dell'universo di Charlie Brown? Erano carini con esso - voci di sanità mentale e autorità in un mondo adulto che i bambini faticavano a capire. Non più - i genitori di oggi sono TV senza speranza. Pubblicità

Perché? Perché è quello che vogliono i clienti dei produttori di media. Non i bambini: gli spettatori non sono clienti, lo sono Prodotto. Non comprate Jimmy Neutron. Gli inserzionisti i cui spot riempiono le interruzioni pubblicitarie durante Jimmy Neutron acquistare tu - il fumetto è solo un modo per far sì che te ne stia abbastanza guardando per farne la pena per gli investitori. Bene, no tu - il tuo bambini. Sei solo un portafoglio con le gambe: quello che vogliono veramente è mostrare ai tuoi figli cose davvero interessanti che ti faranno comprare. E, naturalmente, stai per dire “No”. È qui che entra in scena il contenuto dello spettacolo: i tuoi figli hanno appena trascorso 4 ore imparando che i genitori non sono degli idioti idioti che dicono “No” a tutte le cose più interessanti.

Leggi Successivo

10 piccole modifiche per far sentire la tua casa come una casa
Cosa rende felici le persone? 20 segreti delle persone "sempre felici"
Come affinare le tue abilità trasferibili per un interruttore di carriera rapido
Scorri verso il basso per continuare a leggere l'articolo

Non prestare attenzione allo scienziato dietro il sipario ...

Perché una compagnia petrolifera come la Exxon-Mobil finanzia la ricerca sul riscaldamento globale? Chiunque abbia un mezzo cervello sa che pubblicherà solo ricerche favorevoli a loro. Perché una società di tabacco dovrebbe finanziare ricerche sul fumo passivo? Ancora una volta, ci vuole solo un cervello da 40 watt per rendersi conto che i loro risultati saranno distorti a loro favore. Eppure, sia le compagnie petrolifere che le compagnie del tabacco spendono milioni in ricerca che nessuno può prendere sul serio. Pubblicità

Non lo fanno per amore della scienza, ovviamente. Né lo fanno per convincerti, o per me, o per chi fuma bene per te e bruciare carbone risparmia vite di pinguini. Assumono scienziati e sfornano ricerche di parte per confondere le acque, pura e semplice. Sapendo che le compagnie petrolifere pagano gli scienziati per mettere fuori campo la ricerca sul cambiamento climatico chiama in causa l'obiettività di tutti scienziati - chi dice che gli scienziati sostengono che bruciare carbone fa male all'ambiente non sono solo di parte come gli scienziati sostenuti dal petrolio che dicono che non lo è? Certamente non tu - non sei uno scienziato! È perfettamente logico, quindi, concludere questo “nessuno lo sa per certo” e che è tutto solo una danza politica.

Trattare con lo smog dei dati

Tra questa paura, l'incertezza e il dubbio, una cosa è assolutamente certa: peggiorerà. E non intendo “sta per peggiorare prima che migliori”; esso può mai migliorare. Come sempre più modi per i dati per raggiungerci diventano prevalenti (ci saranno sempre più app per quello!), ci saranno sempre più modi per oscurare ciò che è importante tra ciò che è urgente, come comprare le cose.

Quindi dobbiamo imparare ad affrontarlo, a scegliere tra gli arresti e gli attacchi che inducono il panico e trovare le informazioni che effettivamente migliorano le nostre vite. Ecco un corso accelerato sulla sopravvivenza dello smog:

  • Istruisci: Il passo più importante nel trattare lo smog dei dati è quello di costruire il tuo kit di strumenti mentali, e questo significa essere istruiti. C'è una ragione per cui Jefferson ha visto l'educazione come la pietra angolare di una democrazia funzionante.
  • Condividi le tue idee con gli altri: La community può essere una grande protezione dai dati malevoli. Dì alla gente cosa stai pensando di evitare l'effetto eco di stare da solo in un tunnel, dove solo tu senti le tue idee tornare a te. Ad un tratto “Vado a comprare un'auto sportiva” non sembra un ottimo modo per affrontare la tua calvizie, vero??
  • Fonti di notizie Winnow a una o due fonti giornaliere attendibili (carta locale e nazionale, ad esempio) e tre o quattro fonti analitiche meno frequenti (riviste, soprattutto). Nella loro ricerca di differenziarsi, le notizie si riversano su ogni sorta di lucentezza e glitter (tutto tranne l'analisi attuale, a quanto pare), ma stanno davvero riportando le stesse cose di tutti gli altri - probabilmente dallo stesso filo. Ottieni quello che ti serve e vai avanti.
  • Impara le tecniche di marketing: Scopri che cosa rende le tue fonti di notizie e altre fonti di informazioni interessanti per i loro clienti (inserzionisti) e te ne tengono conto. Leggi come i professionisti del marketing fanno il loro lavoro, in modo da poter identificare quando le tecniche di marketing vengono utilizzate su di te. Prova il classico di Robert Cialdini Influenza: la psicologia della persuasione per un buon primer.
  • Segui i soldi: Scopri chi ha pagato per la ricerca e quali sono gli obiettivi dei pagatori. La maggior parte dei libri e degli articoli accademici lo elenca nei ringraziamenti (per i libri) o nelle note a piè di pagina (per gli articoli); per i libri tradizionali, potresti dover controllare i riferimenti.
  • Segui gli interessi: Chiedi a chi sembra che una storia sembra essere d'aiuto, e come.
  • Consuma in modo critico: Chiediti se è possibile la conclusione opposta e in che modo la tua fonte si occupa di questa possibilità. Le fonti tendenziose di solito ignorano o sminuiscono i punti di vista opposti, invece di coinvolgerli. Ma raramente è probabile che l'altra parte sia stupida o in una sorta di cospirazione.
  • Importa? Forse questa dovrebbe essere la prima cosa che chiedi, su qualsiasi cosa. È facile rimanere invischiati in cose che alla fine non contano. Va bene se ti stai solo divertendo, ma non molto per costruire una vita.

Non si tratta di una risposta completa allo smog dei dati: nella migliore delle ipotesi si tratta di Data Smog 101. Ma è un inizio - e abbiamo bisogno di un inizio, perché l'alternativa sta diventando sempre meno informata sul mondo reale che ci circonda. Forse hai qualche idea? Sentiamoli nei commenti.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Aiuto, consigli e raccomandazioni che possono migliorare tutti gli aspetti della tua vita.
Un'enorme fonte di conoscenze pratiche su come migliorare la salute, trovare la felicità, migliorare le prestazioni di una persona, risolvere problemi nella sua vita personale e molto altro.