Come far smettere ai tuoi figli di piagnucolare sempre

  • John Carter
  • 0
  • 3193
  • 970

I bambini che piagnucolano non sono divertenti in giro. Il suono del piagnucolio incessante può essere come le unghie su una lavagna. Nessuno vuole ascoltare lamentarsi. Ci sono soluzioni per aiutare a fermare il piagnisteo. Di seguito sono riportati i miei migliori 8 consigli per far smettere di piagnucolare.

1. Affrontare il problema

Per convincere un bambino a smettere di piagnucolare abitualmente, devi prima affrontare il problema con il bambino.

Ci sono alcuni bambini che non sono nemmeno consapevoli di lamentarsi. Nelle loro piccole menti, esprimono semplicemente le loro opinioni, preoccupazioni e lamentele. Non si rendono conto che il tono e la consegna sono importanti nella comunicazione. Devi parlare loro di cosa sia il piagnucolio e di come ti influenza.

Quando affronti il ​​problema con il bambino, assicurati che capisca per la loro età. Un bambino di due anni e un bambino di sette anni hanno livelli di comprensione molto diversi. Parla con ogni bambino al loro livello. Usa parole che capiranno.

Ad esempio, parlando con tuo figlio di due anni, puoi sederti sul pavimento in modo da essere all'altezza degli occhi. Spiega che lamentarsi non è un buon comportamento e che applicherà le conseguenze. “Sei una brava ragazza, ma quando ti lamenti non è un comportamento da brava ragazza. D'ora in poi, avrai tempo quando ti lamenterai. Se vuoi dirmi qualcosa usa la tua voce da ragazza grande senza lamentarsi e io ascolterò.”

Quando comunichi chiaramente e al loro livello, possono capire meglio che il loro lamento ha bisogno di fermarsi. Far capire loro che il loro lamento è un vero problema è il primo passo.

2. Tolleranza zero per il piagnisteo

È necessario impostare uno standard nella vostra casa con piagnistei. Non è permesso a casa nostra. Significa che non succede mai? No, certo che succede ancora, i miei figli sono umani e non sono perfetti. Loro piagnucolano, ma quando si verifica un piagnucolio, ci sono delle conseguenze. Pubblicità

Sanno che se piagnucolano, riceveranno immediatamente un timeout o perderanno il segno di spunta dal loro grafico. Usiamo i grafici dei premi nella nostra casa. I nostri figli guadagnano segni di spunta per comportamenti positivi e completando le faccende. Quando completano un grafico con un segno di spunta di 50 caselle, riescono a incassarlo per un giocattolo o qualcos'altro che volevano. Possono ottenere i segni di spunta portati via per comportamento scorretto. Piagnucolare, soprattutto in pubblico, può comportare la rimozione dei segni di spunta.

È difficile concedere un timeout a un bambino quando si è al supermercato o se si fanno le commissioni. Togliere i segni di spunta viene salvato per quelle situazioni in cui un timeout non è fattibile. I miei bambini prendono sul serio i loro segni di spunta, perché sono duramente guadagnati. Con la minaccia di togliere un segno di spunta, di solito il loro comportamento cambia immediatamente.

Sì, la corruzione può essere una buona genitorialità a volte.[1]

Qualunque sia il metodo di ricompensa e le conseguenze che potresti avere nella tua casa, deve valere anche per lamentarsi. È possibile fornire una ricompensa per un giorno intero senza lamentarsi. Avere conseguenze che si verificano quando si verifica un piagnucolio è ciò che aiuterà a cambiare anche il comportamento. Se hai solo minacce vuote avvisali otto volte “se non smetti di piagnucolare, stai per scadere” non è efficace.

La chiave per ottenere il comportamento di cambiare sta avendo conseguenze. Chiedete loro solo una volta di fermarsi e fornire una conseguenza nella vostra richiesta. Ad esempio, se mio figlio Charlie piagnucola, dirò qualcosa in questo senso: “Se non ti fermi a piagnucolare adesso, avrai un timeout di 5 minuti. Se hai qualcosa da dire, per favore usa la tua voce da grande ragazzo e dille gentilmente.” Sanno che non chiederò una seconda volta. Se si lamentano di nuovo, vanno immediatamente a timeout.

3. Applicare le conseguenze per piagnucolare usando un approccio di tipo One

I miei figli non litigano con me sull'andare al timeout. Sanno se discutono o continuano a lamentarsi, quindi ci sono conseguenze per quel comportamento. Questa conseguenza è un aumento del tempo nel loro timeout. Di solito inizio con un timeout di tre minuti o cinque minuti. Se si lamentano o continuano a lamentarsi, la mia risposta è “un altro lamentarsi o lamentarsi e va a dieci minuti”. Non è solo una minaccia oziosa. Sanno che seguirò.

Se i reclami continuano, il tempo continuerà ad essere aggiunto al loro time-out. Se facciamo tutto fino a un timeout di trenta minuti, li manderò nella loro stanza e loro potranno sdraiarsi per un pisolino per quei trenta minuti. Non arriva spesso a quel punto, ma sanno che è possibile, perché hanno tutti quei timeout di trenta minuti che significano andare a sdraiarsi nella loro stanza. Pubblicità

La tua capacità di interrompere immediatamente il proprio comportamento è legata direttamente all'applicazione della domanda. Se chiedi loro di fare qualcosa, devi avere una conseguenza legata a quella richiesta. Quando non fanno come richiesto, allora segui immediatamente la conseguenza. Questo sta rafforzando a “approccio one-ask.” Quando continui a chiedere loro ripetutamente di smetterla di piagnucolare e tu non lo hai legato a una conseguenza, continueranno a piagnucolare. Non hanno un incentivo a cambiare.

Devi chiedere una volta per loro di fermare il piagnucolio e farlo legare ad una conseguenza se non si fermano. Devi applicare immediatamente la conseguenza se continuano a lamentarsi dopo quel primo avvertimento. Questo sta usando l'approccio one-ask.[2]

4. Fornirli con strumenti di comunicazione

Alcuni bambini si lamentano perché non hanno gli strumenti giusti per comunicare. Questo è particolarmente vero per i bambini piccoli che non hanno sviluppato buone capacità comunicative.

Leggi Successivo

Una guida genitoriale esperta per affrontare gli scherzi infantili
Come disciplinare un bambino (la guida completa per diverse età)
8 cose da dire ai tuoi figli (anche se hai una buona intenzione)
Scorri verso il basso per continuare a leggere l'articolo

Un bambino che ha meno di due anni potrebbe lamentarsi “mammina” tutto il tempo in cui vogliono il latte, o aiutano a mettersi le scarpe, o vogliono un giocattolo da uno scaffale alto. Insegna loro le parole e come chiedere quelle cose. Ad esempio, usando un bel tono, diglielo “puoi chiedere il latte dicendo “mamma, latte per favore”. Invitali a copiare il tuo tono. Se non usano lo stesso tono, ripeti il ​​tono e la frase più esagerati con una voce dolce in modo che possano capire meglio.

Fornire ai bambini gli strumenti giusti per la comunicazione insegnando loro le parole da usare è utile per minimizzare i piagnistei. Devi anche insegnare loro il tono della voce allo stesso tempo. Perché le parole giuste non sono utili se vengono piagnistei. Insegna al bambino il tono della voce fornendo un esempio a loro. Mostra loro con la tua voce come chiedere gentilmente.

5. Sii un modello di non lamento consentito

I bambini prestano sempre attenzione al comportamento dei loro genitori. I loro genitori e assistenti sono i loro modelli di riferimento. Ciò rende molto importante per i genitori e gli operatori sanitari modellare un buon comportamento.

Se stai piagnucolando e tuo figlio lo testimonia regolarmente, allora impareranno a fare lo stesso comportamento. Se modellate le buone capacità comunicative e fate richieste usando una voce piacevole e civile, allora impareranno a farlo invece di lamentarsi. Pubblicità

6. Lode per aver cambiato il loro comportamento

Se hai un figlio che è un piagnucolone abituale, allora devi concentrarti sul loro comportamento positivo. Usare le conseguenze per il guaire è utile e si applica ancora, ma non vuoi che tuo figlio si senta sconfitto.

Puoi contribuire a rendere la situazione positiva lodando il loro buon comportamento. Questo significa che quando si lamentano e tu chiedi loro di fermarsi e loro, a loro volta, smettono di piagnucolare e ti chiedono di nuovo con una bella voce, rispondi con lode.

Quanto segue è un esempio: “Hai fatto un ottimo lavoro dicendo che come una ragazza grande e hai cambiato il modo in cui me l'hai detto. Grazie per avermelo detto così bene, ti porterò quel bicchiere di latte che hai chiesto.”

Lode rafforza il loro buon comportamento. Il feedback positivo di un genitore è fortemente desiderato da un bambino. Assicurati di lodare tuo figlio quando cambia il loro lamento con un buon tono di voce e buone capacità di comunicazione.

7. Lascia che sappiano che cosa sembra piagnucolare

Alcuni bambini non si rendono conto di quanto possa essere fastidioso e irritante lamentarsi. Non sanno cosa sembra davvero venire da qualcun altro. Se hanno l'abitudine di piagnucolare, mostra loro come suona.

Non farlo quando sei nel mezzo di uno dei loro episodi lamentosi. Attendi fino a quando le cose non si calmano e puoi avere un cuore a tu per tu con loro in modo sincero.

Non prenderli in giro. Invece, puoi dire qualcosa in questo modo: “Quando piagnucoli, sembra così ... (completa un esempio di un recente lamento) ... e non voglio ascoltarti. Ho bisogno che tu collabori usando la tua voce da ragazza grande chiedendo in questo modo ... .” Quindi, seguilo convertendo l'affermazione lamentosa in un'affermazione ben fatta usando un buon tono di voce. Pubblicità

Fornire loro un esempio e permettere loro di sentire ciò che suonano come te li aiuta a capire meglio quanto può essere fastidioso e irritante lamentarsi.

8. Valuta cosa dice veramente il lamento

Alcuni bambini si lamentano perché sono stanchi o cercano attenzione. Se si verifica un piagnisteo e non si tratta del comportamento tipico del bambino, potrebbe essere necessario valutare il motivo per cui stanno piagnucolando.

Mio figlio Alex in genere non è un piagnucolone. Quando inizia a lamentarsi, ora riconosciamo che è perché è davvero stanco e ha bisogno di un pisolino o ha bisogno di andare a letto per la notte. Se lo mettiamo in timeout per lamentarsi, sembra che il suo comportamento peggiori perché è stanco. La soluzione è tirarlo giù per un pisolino o metterlo a letto. In questa situazione, non diamo un timeout. Invece, ci concentriamo sul compito a portata di mano, che sta facendo in modo che il nostro bambino stanco sia messo nel suo letto per un po 'di sonno tanto necessario.

Se il tuo bambino sta piagnucolando perché ha bisogno di attenzione, allora prenditi il ​​tempo per dare loro l'attenzione che essi bramano. Sono solo una piccola volta. Alcuni minuti della tua totale attenzione possono fare la differenza nel mondo per tuo figlio.

Dipende da te come il genitore di far accadere il cambiamento

I bambini si lamenteranno naturalmente. Fa parte dello sviluppo. Per i bambini più piccoli, in particolare i bambini piccoli, la tendenza a lamentarsi è più probabile perché mancano di buone capacità comunicative. Spetta ai genitori correggere il comportamento mostrando ai bambini i giusti modi di comunicare.

Se il comportamento persiste, i genitori e i tutori dovrebbero utilizzare un sistema di ricompensa o di conseguenza in modo coerente per modificare il comportamento.

Whining non ha bisogno di essere parte della tua vita domestica. È possibile impostare lo standard prima con il proprio esempio di non lamentarsi e in secondo luogo, avendo un sistema in atto per gestire il piagnucolio quando si verifica.

Maggiori informazioni sulla comunicazione con i bambini

  • Una guida genitoriale esperta per affrontare gli scherzi infantili
  • Come disciplinare un bambino (la guida completa per diverse età)
  • 8 cose da dire ai tuoi figli (anche se hai una buona intenzione)

Credito fotografico in primo piano: Simon Rae via unsplash.com

Riferimento

[1] ^ Living Joy Daily: Sì, la corruzione può essere un buon genitore- Ecco come
[2] ^ Living Joy Daily: Parenting e One Ask Approach



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Aiuto, consigli e raccomandazioni che possono migliorare tutti gli aspetti della tua vita.
Un'enorme fonte di conoscenze pratiche su come migliorare la salute, trovare la felicità, migliorare le prestazioni di una persona, risolvere problemi nella sua vita personale e molto altro.