5 consigli per prendere buone decisioni per evitare di pentirsi in seguito

  • Robert Barton
  • 0
  • 4620
  • 914

Prendere buone decisioni non era qualcosa che mi veniva naturale. Ecco perché, all'età di 21 anni, ero una prostituta alcolica con appena un tetto sopra la testa. Non era che ero stupido. Ho appena avuto problemi che non sapevo come risolvere e le decisioni che ho preso per affrontare una vita difficile sono state, francamente, terribili.

Tutto è iniziato con un disturbo d'ansia che non sapevo come gestire. Ero agorafobico e mi sono rivolto a bere solo per essere in grado di affrontare la paura di uscire di casa. Inizialmente, il mio piano funzionava abbastanza bene, quindi mi è sembrata una buona idea. Ma la decisione di affogare la paura nel bere mi ha causato molti più problemi, nel tempo, di quanto abbia risolto.

Ho recuperato da tutti i miei problemi ora, dopo aver imparato come prendere buone decisioni che non portano a rimpianti. Volevo aiutare gli altri a prendere buone decisioni in circostanze difficili, il che mi ha portato a diventare terapeuta. Ecco alcune lezioni sul processo decisionale che condivido con i miei clienti. Spero che ti aiutino anche a prendere buone decisioni. Pubblicità

1. Affronta la verità coraggiosamente.

A volte le persone fuggono dalla verità, perché è spaventosa o spiacevole. Invece di prendere decisioni fondate sulla realtà di una situazione, le persone rimandano, nascondono o ritardano l'adozione di azioni concrete. Questo è esattamente quello che ho fatto quando ho deciso di nascondermi in una bottiglia.

Ora ho un tatuaggio (sì, i terapeuti possono avere tatuaggi) che legge: “Affronta la tua verità: prendi la tua libertà.” È una formula per prendere buone decisioni. Puoi essere veramente libero solo riconoscendo la verità, per quanto difficile e affrontandola, piuttosto che seppellire la testa nella sabbia. Ti ringrazierai più tardi per essere coraggioso.

2. Guarda a lungo termine.

È facile prendere decisioni rapide che sembrano funzionare a breve termine; ma ciò che conta davvero è l'impatto di una decisione a lungo termine. Non andare per soluzioni rapide: guarda cosa funziona davvero nel tempo. Se avessi fatto questo, non avrei mai perso il pancreas, la sanità mentale e un decennio della mia vita. Pubblicità

Chiediti se questa decisione è una soluzione reale con conseguenze benefiche a lungo termine. Le buone decisioni a volte portano dolore a breve termine, ma non è il resto della tua vita. Vale sempre la pena provare dolore temporaneo e fatica a prendere buone decisioni che non te ne pentirai.

Leggi Successivo

10 piccole modifiche per far sentire la tua casa come una casa
Come affinare le tue abilità trasferibili per un interruttore di carriera rapido
Come rendere possibile tornare a scuola a 30 anni (e significativo)
Scorri verso il basso per continuare a leggere l'articolo

3. Fai un conteggio del valore.

Le decisioni che rimpiangiamo di solito sono quelle che non corrispondono a ciò che apprezziamo. Come dimostra la mia successiva carriera di terapeuta e scrittrice, ciò che conta per me è essere in grado di aiutare gli altri, di esprimere me stesso e fare la differenza. Bere la mia strada nel dimenticatoio non era il modo di vivere la vita che volevo.

Non è mai una buona idea fare qualcosa che si scontri direttamente con i tuoi valori, perché ti renderà molto infelice. Le buone decisioni corrispondono ai tuoi valori e ti permettono di condurre una vita che ti soddisfi. Pubblicità

4. Considera cosa è in gioco.

Le buone decisioni sono quelle che ci danno benefici senza perdere nulla di importante. Quando ho scelto di bere per superare la vita all'università, non avevo preso in considerazione il fatto che se non avesse funzionato, quella era una cosa di cui mi dispiacerebbe davvero rovinare.

E naturalmente, ho rovinato tutto. Sono stato dentro e fuori dall'università per anni tra problemi di salute, tentativi di suicidio e in generale la perdita della trama. In questi giorni cerco di non rimpiangere nulla, perché è un'emozione sprecata. Ma di tutte le cose che guardo più tristemente, è il fatto che ho dovuto abbandonare definitivamente l'università alla fine. Molto probabilmente non avrò mai più una possibilità per qualcosa che ho amato così tanto. Le buone decisioni sono quelle che non bruciano ponti che non puoi ricostruire.

5. Fai il test del letto di morte.

Un ottimo modo per prendere delle buone decisioni è chiedersi se, nel tuo letto di morte, rimpiangeresti qualcosa della tua scelta. Questo vale tanto per non fare le cose quanto per farle. Se decidi di non avere mai una possibilità di migliorare te stesso, di iniziare la tua attività o di scrivere un libro, vorresti ripercorrere la tua vita e vorresti che avessi appena provato? Pubblicità

Il più grande rimpianto di solito non viene dal fallimento, ma dal non averlo provato affatto. Non rimpiango gran parte della mia vita ora, perché alla fine ho preso buone decisioni e ho cambiato la mia vita prima che raggiungessi il mio letto di morte, anche se era un incontro ravvicinato. Non importa quanto sia duro o spaventoso il lavoro, la decisione di provare per tutto ciò che vale è meglio che guardare indietro con rimpianti per cose che non hai mai nemmeno provato.

Credito fotografico in primo piano: Impact Hub via flickr.com




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Aiuto, consigli e raccomandazioni che possono migliorare tutti gli aspetti della tua vita.
Un'enorme fonte di conoscenze pratiche su come migliorare la salute, trovare la felicità, migliorare le prestazioni di una persona, risolvere problemi nella sua vita personale e molto altro.